Now Reading
Iceberg alla deriva.

Iceberg alla deriva.

Avatar

Il 26 febbraio un iceberg gigante, grande quanto la città di Parigi, si è staccato dalla sezione settentrionale della piattaforma di ghiaccio di Brunt in Antartide.

Redazione.

Le nuove immagini del radar Sentinel-1 di Copernicus mostrano un iceberg gigante che si stacca dalla sezione settentrionale della piattaforma di ghiaccio di Brunt in Antartide

Nuove immagini radar, catturate dalla missione Sentinel-1 di Copernicus , mostrano l’iceberg di 1270 km quadrati che si libera e si allontana rapidamente dalla piattaforma di ghiaccio galleggiante.

I glaciologi hanno monitorato da vicino le numerose crepe e voragini che si sono formate nella piattaforma di ghiaccio di Brunt spessa 150 m negli ultimi anni. Alla fine del 2019, una nuova crepa è stata individuata nella porzione della piattaforma di ghiaccio a nord dei McDonald Ice Rumples, diretta verso un’altra grande crepa vicino alla lingua del ghiacciaio di Stancomb-Wills.

Quest’ultima spaccatura è stata attentamente monitorata dalle immagini satellitari, poiché è stata vista tagliare rapidamente attraverso la piattaforma di ghiaccio. I recenti dati sulla velocità della superficie del ghiaccio derivati ​​dai dati Sentinel-1 hanno indicato che la regione a nord della nuova fessura è la più instabile, muovendosi di circa 5 m al giorno. Poi, nelle prime ore di venerdì 26, la nuova fessura si è allargata rapidamente prima di staccarsi definitivamente dal resto della piattaforma di ghiaccio galleggiante.

Mark Drinkwater dell’ESA ha dichiarato: “Sebbene il parto del nuovo berg fosse previsto e previsto alcune settimane fa, assistere allo svolgimento di eventi così remoti è ancora affascinante. Nelle settimane e nei mesi successivi, l’iceberg potrebbe essere trascinato nella rapida corrente costiera che scorre verso sud-ovest, arenarsi o causare ulteriori danni urtando la piattaforma di ghiaccio di Brunt meridionale. Quindi monitoreremo attentamente la situazione utilizzando i dati forniti dalla missione Copernicus Sentinel-1 “.

See Also

Sebbene attualmente senza nome, l’iceberg è stato soprannominato in modo informale “A-74”. Gli iceberg antartici prendono il nome dal quadrante antartico in cui erano stati originariamente avvistati, quindi un numero sequenziale, quindi, se l’iceberg si rompe, una lettera sequenziale.

Il parto non rappresenta una minaccia per la stazione di ricerca Halley VI del British Antarctic Survey, attualmente senza equipaggio , che è stata riposizionata nel 2017 in un luogo più sicuro dopo che la piattaforma di ghiaccio è stata ritenuta non sicura.

Il monitoraggio di routine da parte dei satelliti offre una visione senza precedenti degli eventi che accadono in regioni remote come l’Antartide e di come le piattaforme di ghiaccio riescano a mantenere la loro integrità strutturale in risposta ai cambiamenti nella dinamica dei ghiacci, nell’aria e nelle temperature degli oceani. La missione Copernicus Sentinel-1 trasporta il radar, che può restituire immagini indipendentemente dal giorno o dalla notte e questo ci consente una visione tutto l’anno, il che è particolarmente importante durante i lunghi e bui mesi invernali australi.

pubblicità
What's Your Reaction?
Contento
0
Emozionato
0
Innamorato
0
Non sono sicuro
0
Sciocco
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2019 Digitude.it - Iscrizione registro Tribunale di Roma n.131 del 10/10/2019
Anno III N°6 Giugno 2021 P.IVA 15990471003

Direzione Redazione Via Saronno 65 00188 Roma

Tel 06297174 | 3318967481 | 3391586440
redazione@digitude.itgiovanni.pugliese@digitude.itinfo@digitude.it
advertising@digitude.it - sviluppo@digitude.it

Scroll To Top