Now Reading
Come sono calate le concentrazioni di anidride solforosa in India durante il lockdown.

Come sono calate le concentrazioni di anidride solforosa in India durante il lockdown.

Avatar

Le concentrazioni di anidride solforosa nelle aree inquinate in India sono diminuite di circa il 40% tra aprile 2019 e aprile 2020.

Redazione.

Utilizzando i dati del satellite Copernicus Sentinel-5P, del programma Copernicus dell’Unione europea, gli scienziati hanno prodotto nuove mappe che mostrano il calo delle concentrazioni in tutto il paese in tempi di COVID-19.

I rilevamenti a distanza di un anno.

In un rapporto di Greenpeace dell’anno scorso, l’India è stata nominata il più grande emettitore di biossido di zolfo antropogenico al mondo – un contributo significativo all’inquinamento atmosferico. L’anidride solforosa causa molti problemi di salute, può danneggiare gli ecosistemi sensibili ed è anche un precursore della pioggia acida.

Mentre parte del biossido di zolfo atmosferico è prodotto da processi naturali, come i vulcani, una parte sostanziale è prodotta dalle attività umane, principalmente dalle centrali elettriche che bruciano combustibili fossili.

In India, le emissioni di anidride solforosa sono aumentate notevolmente negli ultimi dieci anni, aggravando i problemi di foschia in gran parte del paese. Tuttavia, a causa della pandemia di COVID-19, l’attività umana e industriale è calata considerevolmente dall’inizio del suo blocco il 25 marzo 2020.

Le mappe sopra mostrano le concentrazioni medie di anidride solforosa nell’aprile 2019, rispetto ad aprile 2020. Le tonalità più scure del rosso e del viola raffigurano maggiori concentrazioni di anidride solforosa nell’atmosfera, mentre i punti neri indicano le posizioni della grande potenza a carbone impianti.

Le concentrazioni di anidride solforosa sono diminuite in modo significativo rispetto all’anno precedente, in particolare a Nuova Delhi, in molte grandi centrali elettriche a carbone e in altre aree industriali. Alcune grandi piante negli stati nord-orientali di Odisha, Jharkhand e Chhattisgarh hanno mantenuto un livello sostanziale di attività, mentre altre sembrano aver cessato del tutto.

See Also

Questa analisi è stata prodotta utilizzando i dati dello strumento Tropomi sul satellite Copernicus Sentinel-5P . Un recente miglioramento dell’algoritmo, completato dal Royal Belgian Institute for Space Aeronomy (BIRA-IASB), consente al team di immaginare meglio l’evoluzione delle emissioni antropogeniche di anidride solforosa nel Paese.

Nicolas Theys, di BIRA-IASB, commenta: “Siamo molto soddisfatti dello sviluppo del nuovo algoritmo in quanto molto sensibile alle basse concentrazioni di anidride solforosa causate da attività antropogeniche. Rispetto al processore operativo, la sensibilità e l’accuratezza per il rilevamento delle emissioni antropogeniche sono aumentate di un ordine di grandezza. “

Claus Zehner, responsabile della missione Copernicus Sentinel-5P dell’ESA, aggiunge: “Con il nostro prodotto operativo, possiamo misurare in modo affidabile le forti concentrazioni di biossido di zolfo emesse dai vulcani, ma abbiamo problemi nel rilevare le emissioni antropogeniche di biossido di zolfo. Questo nuovo algoritmo consentirà nuove applicazioni, ad esempio nella verifica degli inventari esistenti delle emissioni di anidride solforosa, dopo che è stato implementato nella catena operativa di Sentinel-5P presso il Centro aerospaziale tedesco. “

pubblicità
What's Your Reaction?
Contento
0
Emozionato
0
Innamorato
0
Non sono sicuro
0
Sciocco
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2019 Digitude.it - Iscrizione registro Tribunale di Roma n.131 del 10/10/2019
Anno III N°6 Giugno 2021 P.IVA 15990471003

Direzione Redazione Via Saronno 65 00188 Roma

Tel 06297174 | 3318967481 | 3391586440
redazione@digitude.itgiovanni.pugliese@digitude.itinfo@digitude.it
advertising@digitude.it - sviluppo@digitude.it

Scroll To Top