Now Reading
È italiana l’eccellenza digitale per la salute del cuore.

È italiana l’eccellenza digitale per la salute del cuore.

Avatar

D-Heart, da start-up a orgogliosa realtà tutta Made in Italy

di Giovanni Pugliese

L’infarto, l’ictus, l’arresto cardiocircolatorio, la fibrillazione atriale e ventricolare sono eventi improvvisi che hanno bisogno di un tempestivo intervento perché possano essere scongiurati gli inevitabili esiti fatali. Agire tempestivamente, in questi casi, può salvare la vita e può anche evitare conseguenze invalidanti.

Video Tutorial D-Heart

La tecnologia digitale, specie nell’ultimo decennio, si è rivelata decisiva nel dare impulso allo sviluppo di dispositivi e strumentazioni altamente sofisticati in grado di prevenire e, soprattutto, di intervenire in maniera risolutiva anche nei casi più estremi. Tuttavia, dietro la progettazione, la realizzazione, lo sviluppo e la distribuzione di dispositivi digitali salvavita non c’è solo un algoritmo, un modello matematico o le nanotecnologie; dietro i digital devices  per la salute , più o meno indossabili, ci sono persone come Nicolò Briante e Niccolò Maurizi , due giovani eccellenze scientifiche italiane che hanno creato, nel 2015, la start-up biomedicale D-Heart. La chiameremo per l’ultima volta start-up, poiché oggi è una bellissima realtà che ha messo sul mercato il più affidabile elettrocardiografo per smartphone.

I punti forti:

1. semplicità di utilizzo per il paziente-utilizzatore

2. affidabilità dei dati per il medico curante

D-Heart assicura le stesse prestazioni degli elettrocardiografi ospedalieri, essendo certificato e validato clinicamente.   

Uno sguardo ad un paio di interventi d’urgenza sul campo:

D-Heart in soccorso dei più deboli.
Simulazione soccorso alpino con D-Heart

A chi è destinato il dispositivo:

A chi soffre di problemi cardiaci, a coloro che hanno subito un intervento cardiaco e che sono sottoposti a terapia e monitoraggio; ai soggetti a rischio di malattia cardiovascolare (fumatori, ipertesi, soggetti con familiarità). D-Heart, inoltre, è un alleato per monitorare la salute del proprio cuore anche quando ‘l’orologio’ non perde un colpo.

Le novità introdotte dal device tutto italiano:

See Also

Recentemente un grande obiettivo è stato raggiunto, è possibile ora fare con lo stesso dispositivo a 8 canali, anche un ECG a 12 canali, in pratica lo stesso ECG che si può fare in ospedale con la stessa completezza. Attraverso l’applicazione per smartphone, collegata al dispositivo, se ci si registra come paziente si può effettuare un elettrocardiogramma a 8 canali, se invece ci si registra come operatore sanitario, si può fare l’ECG a 12 canali. Con questa evoluzione con un unico prodotto si raggiungono due casi d’uso differenti: essere la soluzione ideale sia per il normale paziente, che non ha particolari competenze mediche, sia per il personale sanitario, un medico di base, un infermiere, un farmacista, che pur avendo delle nozioni mediche possono avere difficoltà a utilizzare gli apparecchi tradizionali ospedalieri perché ingombranti, complessi, costosi, o semplicemente perché non sanno leggere ed interpretare l’elettrocardiogramma. Invece, grazie al nostro sistema di telecardiologia c’è sempre un cardiologo dell’Ospedale San Raffaele di Milano che può fornire il referto, 24/7, entro 15 minuti.

I traguardi raggiunti in termini di qualità differenziano D-Heart da tante altre soluzioni che per la gente comune possono sembrare uguali come ad esempio l’Apple Watch, Alivecor Kardia, QardioCore che fanno l’elettrocardiogramma. Ma il punto non è fare l’elettrocardiogramma, ma di che tipo sia, perché un conto è fare un ECG a una linea, monocanale, che permette di diagnosticare una sola patologia che si chiama fibrillazione atriale; un altro conto è fare un ECG a 8 canali e addirittura a 12 canali, che permette di individuare qualsiasi problema cardiaco, sia ritmico, che ischemico.

Insight D-Heart:

D-Heart è semplice da utilizzare perché, grazie ad un algoritmo di image-processing che sfrutta la fotocamera dello smartphone, l’utente viene guidato nel corretto posizionamento degli elettrodi sul proprio torace. Si collega al proprio smartphone o tablet viaBluetooth e la App aiuta passo passo a registrare correttamente un ECG in pochi minuti. Il sistema brevettato di uscita dei cavi impedisce che l’utente inverta i cavi e permette il riavvolgimento degli stessi con un semplice movimento del polso. L’ECG può essere inviato al servizio di telecardiologia operativo 24/7 dove uno dei nostri cardiologi referterà l’esame in pochi minuti. Alternativamente, il paziente può condividere il proprio ECG col proprio medico di fiducia. È portatile, pesa meno di uno smartphone e si ricarica per contatto  mentre riposa dentro la sua custodia. È economico perché costa un quinto rispetto a un elettrocardiografo professionale.

DIGItude.it tornerà su questo device salvavita con una intervista per sentire dalla viva voce dei protagonisti come è nata l’idea D-Heart.

pubblicità
What's Your Reaction?
Contento
1
Emozionato
0
Innamorato
0
Non sono sicuro
0
Sciocco
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2019 Digitude.it - Iscrizione registro Tribunale di Roma n.131 del 10/10/2019
Anno III N°6 Giugno 2021 P.IVA 15990471003

Direzione Redazione Via Saronno 65 00188 Roma

Tel 06297174 | 3318967481 | 3391586440
redazione@digitude.itgiovanni.pugliese@digitude.itinfo@digitude.it
advertising@digitude.it - sviluppo@digitude.it

Scroll To Top