Now Reading
Nuove stime dell’OMS: fino a 190.000 persone potrebbero morire di COVID-19 in Africa.

Nuove stime dell’OMS: fino a 190.000 persone potrebbero morire di COVID-19 in Africa.

Avatar

Un nuovo studio dell’Ufficio Regionale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per l’Africa rivela che, se in Africa fallissero le misure di contenimento, ci sarebbero 44 milioni di contagiati e 190 mila morti nel primo anno della pandemia.

La redazione. (Fonte: OMS)

La ricerca, che si basa sul modello di previsione, esamina 47 paesi della regione africana dell’OMS con una popolazione totale di un miliardo di persone.

Le nuove stime si basano sulla modifica del rischio di trasmissione e della gravità della malattia mediante variabili specifiche per ciascun paese al fine di adeguarsi alla natura unica della regione. Il modello prevede il tasso di trasmissione osservato più lento, l’età più bassa delle persone con malattie gravi e tassi di mortalità più bassi rispetto a quanto si osserva nei paesi più colpiti nel resto del mondo. Ciò è in gran parte guidato da fattori sociali e ambientali che rallentano la trasmissione e da una popolazione più giovane che ha beneficiato del controllo di malattie trasmissibili come l’HIV e la tubercolosi per ridurre le possibili vulnerabilità.

Il tasso più basso di trasmissione, tuttavia, suggerisce un focolaio più prolungato nel corso di pochi anni, secondo lo studio che ha anche rivelato che i paesi africani più piccoli, insieme ad Algeria, Sudafrica e Camerun, erano a rischio elevato se le misure di contenimento non avessero avuto la giusta priorità.

Il numero previsto di casi che richiederebbe il ricovero ospedaliero sarebbe insostenibile per la capacità ospedaliera in gran parte dell’Africa. Ci sarebbero da 3,6 milioni a 5,5 milioni di ricoveri da COVID-19, di cui da 82000 a 167000 sarebbero casi gravi da richiedere l’ossigenoterapia e un numero compreso tra 52000 e 107000 sarebbero casi critici che richiederebbero supporto respiratorio invasivo. Un numero così elevato di pazienti negli ospedali metterebbe a dura prova le capacità sanitarie dei paesi.

Un sondaggio sui servizi sanitari nella regione africana, condotto nel marzo 2020 sulla base delle segnalazioni di 47 paesi all’OMS, ha rivelato che c’erano in media nove letti di unità di terapia intensiva per milione di persone. Questi sarebbero terribilmente inadeguati. Inoltre, l’accesso a questi servizi alla popolazione è molto basso, il che suggerisce che molte persone non avrebbero nemmeno la possibilità di ottenere le cure necessarie. Di conseguenza, la cura di altre malattie diventerebbe ingestibile.

See Also

Lo studio raccomanda che i paesi di tutta l’Africa debbano espandere la capacità in particolare degli ospedali primari e garantire che l’assistenza di emergenza di base sia inclusa nei sistemi sanitari primari.

Le misure di contenimento, in particolare l’allontanamento fisico e il miglioramento dell’igiene, mirano a rallentare la trasmissione del virus in modo che i suoi effetti si manifestino ad un ritmo gestibile dal sistema sanitario.

Tutti i paesi della regione africana dell’OMS stanno utilizzando questi risultati attraverso gli uffici dell’OMS per informare le loro azioni di contenimento. I metodi dettagliati e i risultati sono attualmente in stampa presso il British Medical Journal-Global Health dopo un’attenta revisione e convalida.

pubblicità
What's Your Reaction?
Contento
0
Emozionato
0
Innamorato
0
Non sono sicuro
0
Sciocco
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2019 Digitude.it - Iscrizione registro Tribunale di Roma n.131 del 10/10/2019
Anno III N°6 Giugno 2021 P.IVA 15990471003

Direzione Redazione Via Saronno 65 00188 Roma

Tel 06297174 | 3318967481 | 3391586440
redazione@digitude.itgiovanni.pugliese@digitude.itinfo@digitude.it
advertising@digitude.it - sviluppo@digitude.it

Scroll To Top