Now Reading
Progetto WeCount: i cittadini diventano controllori del traffico urbano.

Progetto WeCount: i cittadini diventano controllori del traffico urbano.

Avatar

La società belga TML (Transport and Mobility Leuven), finanziata dall’UE, ha sviluppato un progetto che vede coinvolti i cittadini nel monitoraggio del traffico nelle grandi città.

di Giovanni Pugliese.

Il progetto WeCount, che fa parte di Orizzonte 2020, un progetto di ricerca finanziato dalla Commissione europea per una crescita sostenibile, mira a coinvolgere i comuni cittadini ad assumere un ruolo guida nella produzione di dati, prove e conoscenze sulla mobilità nei propri quartieri e lungo le strade delle grandi città europee. Il progetto seguirà i metodi scientifici ma con la partecipazione attiva dei cittadini che installeranno presso le loro abitazioni sensori automatizzati (Telraam)  al fine di monitorare tutto il traffico stradale (auto, moto, pedoni, bicilette). I 5 progetti pilota del programma WECount  prevedono la distribuzione di 1500 sensori da posizionare all’esterno delle case Madrid, Lubiana, Dublino, Cardiff e Lovanio. I sensori rileveranno il passaggio e la velocità di tutti i veicoli, dei ciclisti e anche dei pedoni. I sensori verranno posizionati in modo che, da ciascuna abitazione, avranno un’ampia visione della strada che controllano. Il software, collocato invece all’interno delle case, in modalità wi-fi, analizzerà velocità e dimensioni di tutto ciò che passa davanti al fotosensori determinando se si tratta di automobili, motoclichi, pedoni o altro ancora. I dati raccolti vengono aggiornati ogni ora e saranno liberamente disponibili a tutti coloro che vorranno consultarli.

Seguendo questo approccio, si riuscirà ad essere in grado di quantificare il trasporto in ambiente urbano (automobili, veicoli pesanti, modalità di viaggio attive e velocità), producendo conoscenze scientifiche significative nel campo della mobilità e dell’inquinamento ambientale per progettare soluzioni atte ad affrontare ed eventualmente risolvere i vari problemi del trasporto su strada e dell’inquinamento nelle nostre città.

See Also

Il progetto, inoltre, fornirà dati utili alle autorità locali, su una scala temporale e spaziale molto maggiore di quanto sarebbe possibile nelle classiche campagne di rilevamento del traffico, aprendo così nuove opportunità per l’elaborazione di politiche legate alla regolamentazione del trasporto nelle aree urbane.

Il progetto promosso dall’UE e sviluppato dalla società belga, mira a rendere il cittadino, oltre che consapevole anche attivamente partecipativo nell’ambito delle questioni che riguardano il trasporto urbano e la qualità dell’aria che respiriamo, in modo da affiancare i grandi soggetti coinvolti, istituzionali e non, nell’ambito della eco-sostenibilità e dell’abbattimento degli agenti inquinanti in città, al fine di tentare un nuovo percorso alternativo per il controllo dell’inquinamento nei centri urbani europei.  

pubblicità
What's Your Reaction?
Contento
0
Emozionato
0
Innamorato
0
Non sono sicuro
0
Sciocco
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2019 Digitude.it - Iscrizione registro Tribunale di Roma n.131 del 10/10/2019
Anno III N°6 Giugno 2021 P.IVA 15990471003

Direzione Redazione Via Saronno 65 00188 Roma

Tel 06297174 | 3318967481 | 3391586440
redazione@digitude.itgiovanni.pugliese@digitude.itinfo@digitude.it
advertising@digitude.it - sviluppo@digitude.it

Scroll To Top