Now Reading
UE vs Covid-19 a sostegno della cultura.

UE vs Covid-19 a sostegno della cultura.

Avatar

Il settore della cultura sta soffrendo a causa delle misure di lockdown introdotte in tutta l’UE per contrastare la diffusione del Coronavirus. Ma l’UE non è insensibile alle richieste del settore.

La redazione.

I deputati hanno sottolineato la natura particolare del settore creativo e le difficoltà incontrate dagli artisti e hanno invitato l’UE a fornire sostegno in una risoluzione adottata il 17 aprile.

La pandemia ha colpito tutti e molti settori dell’economia sono in difficoltà, ma il settore della cultura è uno dei più colpiti. Spettacoli in tutta Europa sono stati cancellati, festival, conferenze e mostre rimandate, cinema, teatri e musei chiusi, produzioni televisive e cinematografiche messe in pausa, quindi molti artisti non possono guadagnarsi da vivere.

Molti paesi dell’UE hanno introdotto misure volte specificamente ad aiutare i lavoratori del settore culturale e i ministri della cultura europei hanno discusso, in una riunione dell’8 aprile, su alcune iniziative da intraprendere a sostegno del settore culturale e creativo durante la crisi da Coronavirus

L’UE sta intensificando i suoi sforzi per proteggere i posti di lavoro, ma la specificità del settore culturale rende più difficile per i suoi lavoratori beneficiare del sostegno. Ci sono molti artisti, piccole imprese e enti di beneficenza. Ecco perché la commissione per la cultura del Parlamento vuole che l’UE istituisca aiuti specifici per aiutare il settore a sopravvivere alla crisi.

See Also

I deputati hanno scritto una lettera a Thierry Breton, Commissario per il mercato interno e a Mariya Gabriel, commissaria per l’innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e la gioventù, in cui chiedono:

  • Proteggere gli artisti che potrebbero non essere idonei per i programmi di sostegno nazionali attraverso il programma Europa creativa.
  • Garantire che i fondi dell’UE raggiungano il settore aumentando i finanziamenti per l’Europa creativa.
  • Creazione di uno strumento finanziario ad hoc nell’ambito del Fondo europeo per gli investimenti per convogliare fondi nel settore.

Sabine Verheyen, membro tedesca del PPE, presidente della commissione per la cultura del Parlamento, ha affermato che si dovrebbe fare di più a livello dell’UE per fornire sostegno su misura ai lavoratori del settore culturale fino a quando le cose non torneranno alla normalità.

pubblicità
What's Your Reaction?
Contento
0
Emozionato
0
Innamorato
0
Non sono sicuro
0
Sciocco
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2019 Digitude.it - Iscrizione registro Tribunale di Roma n.131 del 10/10/2019
Anno III N°6 Giugno 2021 P.IVA 15990471003

Direzione Redazione Via Saronno 65 00188 Roma

Tel 06297174 | 3318967481 | 3391586440
redazione@digitude.itgiovanni.pugliese@digitude.itinfo@digitude.it
advertising@digitude.it - sviluppo@digitude.it

Scroll To Top