Crypto, indietro non si torna.

Le valute digitali sostituiranno l’attuale sistema finanziario.

di Giovanni Pugliese. Foto di Worldspectrum

Bene o male l’importante è che se ne parli recitava un vecchio detto sempre valido. E sulle criptovalute, da molto tempo, stiamo leggendo qualsiasi cosa. Ciò significa che c’è interesse per l’argomento, un interesse che si traduce in un market cap da 10 tera di dollari, esattamente, quando scriviamo, $1,985,531,200,529, una cifra difficile anche da leggere. Ma che significato può avere questa montagna di dollari impegnati in Hash e Hashrate? Significa semplicemente che, a livello planetario, c’è un’altra pandemia in atto, quella da criptomania. Il 70% degli americani che hanno ricevuto lo stimoulus check lo hanno immediatamente convertito, o investito per dirla meglio, in valute digitali; colossi come il fondo Black Rock, un’autentica schiacciasassi della finanza, ha mostrato interesse e fagocitato miliardi in criptovaluta e, a seguire, altri importanti hedge fund come Bridgewater e Rotschild ( non quelli della più nota famiglia ebraica ); per finire con JP Morgan che sta creando un fondo in Bitcoin.

Tanto è l’interesse e l’attrattività delle crypto che, dopo essere state bannate dal governo turco, i traders del Paese si sono trasferiti in massa in Germania per continuare a tradare.

Insomma, inutile tentare vanamente di ficcare la testa nella sabbia: indietro non si torna. Ciò di cui bisogna prendere atto è che sta maturando, non nascendo perché già nata, ma maturando una nuova finanza molto più capillare e democratica di quella che abbiamo conosciuto fino ad ora.

Bitcoin sta diventando sempre più grande di giorno in giorno, ma questa è solo metà della storia. L’altra metà è che le valute tradizionali in tutto il mondo stanno perdendo valore a un ritmo record e le persone stanno iniziando a rendersi conto che è meglio detenere denaro digitale rispetto ai cosiddetti soldi veri. In passato, le persone avrebbero tenuto metalli preziosi per proteggersi dall’inflazione, ma nel prossimo futuro non vedremo persone pagare con oro o argento almeno fintanto che Internet è attivo e funzionante e con una connessione veloce.

See Also

Ma ciò che bisogna sottolineare è che tutta l’infrastruttura crittografica è solida e diventerà sempre più solida, a partire dalla stessa tecnologia blockchain con tutte le sue varie e vaste applicazioni, dalla DeFi (finanza decentralizzata) e dai NFT (token non fungibili) che stanno risolvendo problemi tanto necessari all’interno del panorama finanziario, che porterà a un nuovo ordine mondiale dominato dalle criptovalute.

Anche i governi si stanno rendendo conto che è necessario imparare a convivere con le criptovalute in una forma o nell’altra. A questo punto, non si può tornare indietro e questo può significare solo una cosa: le criptovalute finiranno per sostituire l’attuale sistema finanziario.

pubblicità
What's Your Reaction?
Contento
0
Emozionato
0
Innamorato
0
Non sono sicuro
0
Sciocco
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2019 Digitude.it - Iscrizione registro Tribunale di Roma n.131 del 10/10/2019
Anno III N°7 Luglio 2021 P.IVA 15990471003

Direzione Redazione Via Saronno 65 00188 Roma

Tel 06297174 | 3318967481 | 3391586440
redazione@digitude.itgiovanni.pugliese@digitude.itinfo@digitude.it
advertising@digitude.it - sviluppo@digitude.it

Scroll To Top