Now Reading
In crescita il bullismo nel gioco online.

In crescita il bullismo nel gioco online.

Avatar

“Papà, qualcuno, mentre giocavo, mi ha detto una parolaccia!” Sono in crescita esponenziale gli episodi di bullismo durante le sfide online. Cosa fare se i giocatori aggressivi vi prendono di mira.

Redazione. (Fonte: blog di Kaspersky)

I giochi multiplayer sono molto più di un semplice intrattenimento; sono piattaforme di comunicazione dove si possono incontrare fedeli alleati, troll o bulli. Chiunque può sperimentare il bullismo nel gioco, ed è per questo che sia i giocatori che i loro genitori si preoccupano di questo problema.

Può succedere a chiunque. Ad esempio, un nuovo giocatore può essere riempito di insulti e minacce perché sta ancora familiarizzando con il gioco o semplicemente perché le persone dall’altra parte della chat si divertono a prendersela con gli altri. Anche le conseguenze del bullismo variano, da una serata rovinata alla depressione. Se i compagni di squadra o gli avversari iniziano a mostrare comportamenti tossici, ecco cosa si può fare.

State tranquilli

Per quanto possa sembrare banale, cercate di ricordare che tutto ciò che un bullo vi scrive sono solo parole su uno schermo. Ricordate che non importa chi inizia un litigio, chiunque vi partecipi può essere bandito per aver insultato.

Non fatevi prendere dal panico se venite minacciati di essere segnalati per aver provocato la perdita di una partita. Finché non avete violato le regole del gioco, nessuno vi bandirà. I giochi con vincitori e perdenti hanno… vincitori e perdenti. Inspirate, espirate, e ricordate che le regole sono uguali per tutti.

Se le parole di un troll incidono profondamente, e i vostri pensieri negativi riecheggiano nella vostra mente anche dopo la partita, non chiudetevi in voi stessi. Parlate del problema con persone di cui vi fidate, come gli amici o la famiglia. Questo vi darà la possibilità di togliervi un peso, di guardare la situazione da una prospettiva diversa e di sentirvi sostenuti. Il sostegno emotivo è particolarmente importante per chiunque si senta scosso.

Non vergognatevi di segnalare un problema

Non c’è mica bisogno di reinventare la ruota, qui potete denunciare il trasgressore. Quasi tutti i giochi online forniscono meccanismi per denunciare gli utenti che si comportano in modo inappropriato nei confronti degli altri. Ad esempio, i moderatori di Steam invitano gli utenti a segnalare le violazioni da parte dei membri della comunità. Trasmettono anche divieti crescenti per tipo di insulti e aggressioni.

Nessuno proibirà ai troll di giocare, ma è previsto un blocco sociale nello spirito di Black Mirror: Steam può vietare ai giocatori di postare sui forum e nel Community Center.

Anche se un bullo non viene bandito immediatamente, su Steam o in un gioco specifico, le vostre segnalazioni ne rovineranno il karma. Quindi, se qualcun altro si lamenta, il bullo riceverà un’attenzione speciale. Ad esempio, la Xbox ha un sistema di reputazione per i giocatori. Se qualcuno riceve lamentele costanti, non può essere bandito, ma i suoi circoli di gioco saranno limitati, dovrà giocare con altri troll.

Bloccate i giocatori aggressivi o filtrate i loro messaggi in chat

La maggior parte delle piattaforme di gioco sono dotate di strumenti che vanno oltre la segnalazione per combattere gli abusi. È possibile impostare un filtro automatico per la chat per risparmiarsi il peggio. Se venite disturbati su un canale vocale, silenziate il vostro compagno di squadra aggressivo. Se venite tormentati sia durante il gioco che al di fuori, aggiungete il colpevole alla vostra lista di blocco per evitare che si metta in contatto con voi.

Abbandonate le partite con i bulli

Le partite di squadra non vi incoraggiano a uscire durante una partita, ma se i vostri compagni vi bombardano di insulti o minacce e vi trovate in difficoltà, proteggetevi. Naturalmente, se ve ne andate, potete dire addio alla vostra valutazione e al vostro punteggio, ma la vostra salute mentale e il vostro umore valgono di più.

Tenete i vostri dati personali privati

Se tutto ciò che i trasgressori sanno di voi è il vostro nickname, allora non possono farvi del male nella vita reale. Tuttavia, i giocatori tossici non sempre iniziano essendo tali. Qualcuno dall’altra parte dello schermo può sembrare simpatico; può mostrare un interesse amichevole per voi chiedendo il vostro vero nome, una foto, o link a pagine di social media, ma queste informazioni possono anche aiutarli a trovarvi e tormentarvi su altre piattaforme o anche offline.

See Also

Prima di pensare di dare a qualcuno informazioni su di voi, siate certi di potervi fidare di loro. Se uno sconosciuto vuole sapere il vostro indirizzo o vi chiede delle foto nei primi minuti di una partita, informate i moderatori; da lì se ne occuperanno loro.

Non è necessario condividere il vostro numero di telefono, l’indirizzo e-mail o gli account dei social media con i vostri compagni di squadra. È possibile utilizzare la chat interna per comunicare durante la partita.

Non condividete troppo nel vostro profilo di gioco. Ricordate che i bulli possono analizzarlo per saperne di più su di voi. Tenete per voi il vostro vero nome, il sesso, il paese di residenza e l’età.

Infatti, qualsiasi informazione personale che pubblicate ovunque può essere usata contro di voi. Vi consigliamo di utilizzare il nostro strumento di controllo della privacy per esplorare le impostazioni di base dei servizi più diffusi.

Infine, se temete di essere identificati dal vostro indirizzo IP e di essere infastiditi al di fuori del gioco, giocate attraverso unaconnessione sicura. Utilizzando una VPN nascondete il vostro vero IP, così i troll non avranno la più pallida idea di dove vivete.

Cosa fare se siete vittime di bullismo

Se vi rivolgono insulti e minacce nel gioco, non discutete con i bulli o non abbassatevi al loro livello. Ecco cosa fare:

  • Impostate un filtro per i messaggi di chat, silenziate i compagni di squadra tossici, bloccate i troll fastidiosi in modo che non vi possano mandare messaggi e concentratevi sul gioco;
  • Abbandonate la partita se la vostra pazienza si sta esaurendo;
  • Inviate un reclamo al supporto e sostenetelo con delle prove;
  • Usate una connessione sicura e non condividete informazioni personali con altri giocatori, sia se sembrano amichevoli, sia se si comportano in modo aggressivo
pubblicità
What's Your Reaction?
Contento
0
Emozionato
0
Innamorato
0
Non sono sicuro
0
Sciocco
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2019 Digitude.it - Iscrizione registro Tribunale di Roma n.131 del 10/10/2019
Anno III N°1 Gennaio 2021 P.IVA 15990471003

Direzione Redazione Via Saronno 65 00188 Roma

Tel 06297174 | 3318967481 | 3391586440
redazione@digitude.itgiovanni.pugliese@digitude.itinfo@digitude.it
advertising@digitude.it - sviluppo@digitude.it

Scroll To Top