D-Heart riceve il prestigioso Compasso d’Oro per l’ECG D-Heart.

D-Heart è il primo elettrocardiografo a 8/12 derivazioni per smartphone e tablet semplice da usare, clinicamente affidabile, portatile ed economico.

Redazione.

D-Heart Consente a chiunque di eseguire un ECG di livello ospedaliero in totale autonomia e di inviare i risultati al servizio di telecardiologia attivo24 ore su 24, 7 giorni su 7. I due fondatori Nicolò Briante e Niccolò Maurizi affermano: “Siamo molto orgogliosi e grati di aver vinto questo prestigioso premio. Si tratta di un grande riconoscimento per il nostro duro lavoro in questi anni e ci incoraggia a continuare nel nostro progetto per creare soluzioni con lo stesso principio di design che riflette il marchio D-Heart: la semplicità incontra l’affidabilità ”. D-Heart si basa su due valori fondamentali: semplicità di utilizzo per il paziente e affidabilità dei dati per il medico, perché garantisce le stesse prestazioni degli elettrocardiografi ospedalieri, essendo certificato e validato clinicamente. Tramite l’app per smartphone / tablet, collegata al dispositivo, D-Heart permette di registrare un ECG a 8 derivazioni da parte del paziente e un ECG a 12 derivazioni da parte dell’operatore sanitario. In un unico prodotto si possono realizzare due diversi casi d’uso: essere la soluzione D-Heart è orgogliosa di annunciare di aver ricevuto il prestigioso Premio Compasso d’Oro 2020 per D-Heart, il dispositivo ECG portatile a 8/12 derivazioni, progettato in collaborazione con Design Group Italia. Il dispositivo ECG D-Heart 2 ideale sia per il paziente cronico, che non possiede particolari competenze mediche, sia per il personale sanitario, come un medico di base, un infermiere, un farmacista. I dispositivi tradizionali che sono ingombranti, complessi, costosi richiedono anche esperienza e formazione per essere utilizzati. Grazie alla sua attenzione all’esperienza dell’utente, l’approccio alla registrazione ECG per il professionista è rivoluzionato: l’ECG può essere registrato ovunque, più velocemente, in modo efficiente e si può ottenere una seconda valutazione in pochi minuti.

Uso attuale di D-Heart®

ECG La pandemia COVID-19 ha accelerato l’ondata di servizi di telemedicina, poiché l’assistenza sanitaria tramite telefono, video o testo è diventata la nuova esigenza. Essendo un ECG l’esame di base eseguito ai pazienti cardiopatici cronici, D-Heart aiuta nella vita quotidiana rendendola più facile per questi pazienti. Possono limitare i trasferimenti all’ambulatorio o all’ospedale, limitando quindi il rischio di contaminazione preservando uno standard di cura più elevato.

D-Heart

D-Heart nasce nel 2015 grazie al lavoro di Nicolò Briante e Niccolò Maurizi, all’epoca due giovani studenti nell’ambiente interdisciplinare dell’Almo Collegio Borromeo di Pavia. Maurizi è un giovane dottore ricercatore in cardiologia presso l’Università degli Studi di Firenze. Quando aveva sedici anni, Maurizi fu colpito da un infarto miocardico. Ha deciso di diventare medico e trasformare il suo problema in un’opportunità. Grazie all’aiuto e all’esperienza aziendale del suo compagno di stanza, Briante, insieme hanno creato D-Heart. Attualmente D-Heart è attiva in tutto il mondo in più di 32 paesi di 4 continenti diversi nello sviluppo di campagne di screening cardiovascolare e di medicina generale convenienti e orientate all’operatore.

Design Group Italia

Design Group Italia è uno studio di design con sede a Milano, con uffici a New York, San Francisco Bay Area e Reykjavik, Islanda. Fondato nel 1968, il gruppo diversificato di clienti di Design Group Italia comprende classici italiani, start-up della Silicon Valley, organizzazioni non profit e aziende globali Fortune 500. I progetti sanitari comprendono prodotti, soluzioni digitali, marchi etc. Lo studio è guidato da Edgardo Angelini, Peter Newbould e Sigurdur Thorsteinsson. Da luglio 2019, DGI fa parte di Alkemy.

Il premio Compasso d’Oro ADI

Nato nel 1954 e ideato da Giò Ponti, il Compasso d’Oro ADI è uno dei più antichi e prestigiosi premi di design al mondo. Premia personalità, organizzazioni o aziende che si sono distinte per innovazione e creatività nel campo del design. Giunta alla 26esima edizione, quest’anno sono stati 18 i vincitori e 38 le menzioni d’onore.

Recentemente i due co-fondatori Nicolò Briante e Niccolò Maurizi sono anche stati selezionati da Forbes Under 30 tra gli italiani più influenti nel settore Healthcare: https://forbes.it/classifica/forbes-100-under-30-italia-2019/

pubblicità

Lascia un commento