Giant Berg in rotta di collisione con la Georgia del Sud.

Il colossale iceberg che si è separato dalla piattaforma di ghiaccio Larsen C in Antartide il 12 luglio 2017 è in rotta di collisione con la Georgia del Sud.

Redazione.

Negli ultimi tre anni , missioni satellitari come Copernicus Sentinel-1 sono state utilizzate per tracciare il berg mentre si è spostato nell’Oceano Antartico. Per i primi due anni, è rimasto vicino alla sua calotta glaciale madre, ostacolato dal ghiaccio marino. Ma ora, come mostra la mappa, il pezzo principale dell’A-68 berg, noto come A-68A, si sta dirigendo rapidamente verso la Georgia del Sud. Ora dista circa 350 km dall’isola.

Circa le stesse dimensioni dell’isola dell’Atlantico meridionale, potrebbe affondare nelle acque poco profonde al largo e causare problemi reali alla fauna selvatica dell’isola e alla vita sui fondali marini. Pinguini e foche hanno bisogno di accedere al mare per nutrirsi, quindi l’iceberg potrebbe facilmente bloccare le loro rotte di foraggiamento e la vita sul fondo del mare potrebbe essere schiacciata se i terreni di berg. Il timore è che se il berg si ancorasse contro la costa della Georgia del Sud, potrebbe rimanere lì fino a 10 anni. Quando l’A38 è atterrato qui nel 2004, molti pulcini di pinguini morti e cuccioli di foca sono stati trovati lungo la costa.

La mappa include tracce storiche di iceberg, basate sui dati di una serie di satelliti tra cui ERS-1 e ERS-2 dell’ESA come parte dell’Antarctic Iceberg Tracking Database , e mostra che l’A-68A sta seguendo questo percorso ben battuto. Si spera che le correnti prenderanno l’A-68A intorno alla Georgia del Sud e verso nord-ovest, e alla fine si spezzeranno.

pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *