Now Reading
Goldman Sachs prevede che Ethereum supererà Bitcoin come riserva di valore.

Goldman Sachs prevede che Ethereum supererà Bitcoin come riserva di valore.

l colosso dell’investment banking Goldman Sachs afferma che Ethereum (ETH) probabilmente batterà Bitcoin (BTC) come riserva di valore.

Redazione. Photo by David McBee

Estratti dei documenti di ricerca della banca, condivisi da Santiago Roel Santos, socio accomandatario della società di investimento focalizzata sulla blockchain ParaFi Capital, evidenziano i vantaggi fondamentali di Ethereum rispetto a Bitcoin.

“Data l’importanza degli usi reali nel determinare la riserva di valore, [Ethereum] ha un’alta probabilità di superare Bitcoin come riserva digitale di valore dominante. L’ecosistema Ethereum supporta contratti intelligenti e fornisce agli sviluppatori un nuovo modo per creare nuove applicazioni sulla sua piattaforma. La maggior parte delle applicazioni di finanza decentralizzata (DeFi) viene costruita sulla rete Ethereum e la maggior parte dei token non fungibili (NFT) oggi vengono acquistati utilizzando Ether. Il maggior numero di transazioni in Ether rispetto a Bitcoin riflette questo dominio. 

Man mano che l’uso della criptovaluta in DeFi e NFT diventa più diffuso, [Ethereum] costruirà il proprio vantaggio di first mover nella tecnologia crittografica applicata “.

Goldman Sachs afferma anche che la scarsità dimostrabile di Bitcoin non garantisce il suo dominio come risorsa di riserva di valore.

“Uno dei principali argomenti a favore del bitcoin come riserva di valore è la sua offerta limitata. Ma la domanda, non la scarsità, guida il successo delle riserve di valore … In effetti, un’offerta fissa e limitata rischia di aumentare la volatilità dei prezzi incentivando l’accaparramento, creando potenzialmente bolle finanziarie “.

La versione rialzista di Goldman Sachs su Ethereum arriva quando il gigante bancario riconosce le criptovalute come una nuova asset class.

See Also

“Mikhail Sprogis e Jeff Currie, capo della ricerca sulle materie prime, dal canto loro, sostengono che le criptovalute possono agire come riserve di valore, ma solo se hanno altri usi nel mondo reale che creano valore e temperano la volatilità dei prezzi. Questo, dicono, posiziona meglio le criptovalute le cui blockchain offrono il maggior potenziale per tali usi, come Ethereum, per diventare la riserva digitale di valore dominante. Più in generale, Currie sostiene che le criptovalute sono una nuova classe di asset che trae il loro valore dalle informazioni verificate e dalle dimensioni e dalla crescita delle loro reti “.

Un’analista della banca punta i riflettori anche su Bitcoin, sottolineando la sua forte performance negli ultimi sette anni.

“Una piccola allocazione in Bitcoin in un portafoglio standard US 60/40 dal 2014 avrebbe portato a una forte sovraperformance, sia per i rendimenti aggiustati per il rischio più elevati per Bitcoin rispetto all’S & P 500 e le obbligazioni statunitensi a 10 anni, sia per la diversificazione beneficia di correlazioni relativamente basse tra Bitcoin e altri asset “.

pubblicità
What's Your Reaction?
Contento
0
Emozionato
0
Innamorato
0
Non sono sicuro
0
Sciocco
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2019 Digitude.it - Iscrizione registro Tribunale di Roma n.131 del 10/10/2019
Anno III N°7 Luglio 2021 P.IVA 15990471003

Direzione Redazione Via Saronno 65 00188 Roma

Tel 06297174 | 3318967481 | 3391586440
redazione@digitude.itgiovanni.pugliese@digitude.itinfo@digitude.it
advertising@digitude.it - sviluppo@digitude.it

Scroll To Top