Gran Premio di Formula 1, aumentano le truffe online volte a rubare le credenziali degli utenti.

I criminali informatici approfittano dell’entusiasmo dei fan per la F1 per progettare diversi schemi di frode online, che mirano a rubare le credenziali degli utenti.

Redazione. (Fonte: Kaspersky)

Per avere un quadro completo degli schemi usati dai truffatori per monetizzare l’interesse degli utenti per la F1, gli esperti di Kaspersky hanno analizzato numerosi siti Web che offrono lo streaming gratuito del Gran Premio. Come previsto, alcune di queste pagine si sono rivelate siti di phishing volti a rubare le credenziali degli utenti.

Esempi di pagine di phishing che offrono lo streaming della F1

Gli esperti di Kaspersky hanno trovato diversi siti che contengono finte live streaming del Gran Premio d’Italia. Per guardare lo streaming delle gare di F1, gli spettatori devono registrarsi al sito e pagare 1 dollaro per avere accesso alla diretta. Non sorprende che questi siti web si siano rivelati fraudolenti e siano stati utilizzati dai truffatori per rubare i dati delle carte di credito degli utenti. Questa tipologia di phishing è molto diffusa ed è anche una delle più popolari tra i truffatori.

Inoltre, Kaspersky ha scoperto anche altri siti web di phishing che propongono streaming di F1 non solo per il Gran Premio d’Italia, ma anche della Russia, Paesi Bassi e altri paesi.

Esempio di pagina di phishing che offre la visione di altri Gran Premi in streaming

I criminali informatici sfruttano i grandi eventi sportivi come esca, per attirare potenziali vittime e rubare loro denaro e credenziali. Abbiamo già osservato una situazione simile durante il periodo delle Olimpiadi. Impazienti di guardare la F1, gli utenti non prestano attenzione ai siti che visitano, cadendo così nella trappola dei criminali informatici. I truffatori hanno elaborato molte tecniche per aggirare l’attenzione degli utenti e rubare le loro credenziali, motivo per cui invitiamo sempre a prestare attenzione ai siti che si visitano”, ha commentato Tatyana Shcherbakova, Security Expert di Kaspersky.

Per proteggersi dalle truffe online, Kaspersky consiglia di:

  • Verificare l’autenticità dei siti web prima di inserirvi dati personali, e seguire le trasmissioni sportive solo attraverso pagine web ufficiali. Controllare attentamente i formati degli URL ed eventuali errori di ortografia.
  • Controllare il link prima di cliccare. Posizionarsi sopra con il mouse per visualizzare in anteprima l’URL e fare attenzione agli errori di ortografia o altre irregolarità
  • Utilizzare una soluzione di sicurezza affidabile, come Kaspersky Security Cloud, che identifica gli allegati dannosi e blocca i siti di phishing
pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *