Il compendio dell’OMS su tecnologie sanitarie innovative per COVID-19.

La pandemia di COVID-19 ha evidenziato la necessità di tecnologie sanitarie innovative che possano aiutare i paesi a migliorare i risultati sanitari fornendo scorciatoie alle soluzioni nonostante la mancanza di infrastrutture e risorse. Tuttavia, molte delle nuove tecnologie che sono arrivate sul mercato sono inaccessibili o inadatte ai paesi a basso e medio reddito.

Redazione.

Per garantire che tutti i paesi traggano beneficio dall’innovazione sanitaria, l’OMS ha compilato un compendio di 24 nuove tecnologie che possono essere utilizzate in contesti con poche risorse.

“Le tecnologie innovative stanno accelerando l’accesso all’assistenza sanitaria ovunque, ma dobbiamo garantire che siano prontamente disponibili in tutte le strutture sanitarie, a prezzi equi e di qualità garantita”, ha affermato la dott.ssa Mariângela Simão, assistente del direttore generale dell’OMS per l’accesso ai prodotti sanitari. “L’OMS continuerà a lavorare con governi, finanziatori e produttori per promuovere forniture sostenibili di questi strumenti durante e oltre l’emergenza COVID”.

L’obiettivo principale del compendio era selezionare e valutare tecnologie che possono avere un impatto immediato e futuro sulla preparazione e risposta al COVID-19, potenzialmente migliorare i risultati sulla salute e la qualità della vita e/o offrire una soluzione a un’esigenza medica non soddisfatta. 15 di queste tecnologie sono già disponibili in commercio nei paesi, mentre il resto è ancora in fase di prototipo.

Il compendio include elementi semplici che vanno da un additivo candeggiante colorato, che consente a occhio nudo di identificare superfici e oggetti non sterilizzati, a apparecchiature più complesse ma di facile utilizzo come un sistema portatile di monitoraggio respiratorio e ventilatori con una batteria estesa che può essere utilizzato dove l’elettricità non è disponibile o instabile. L’elenco include anche una struttura sanitaria dispiegabile per le emergenze allestita in un container.

Alcune di queste tecnologie sono già in uso e hanno dimostrato il loro valore attraverso programmi pilota. Ad esempio, il concentratore di ossigeno a energia solare è stato molto efficace nel trattamento della polmonite, che uccide 900.000 bambini all’anno, in un ospedale pediatrico regionale nello stato somalo di Galmudug.

Gli studi hanno dimostrato che un accesso affidabile all’ossigeno può ridurre del 35% la mortalità infantile dovuta a polmonite. Data la carenza di ossigeno in numerosi paesi, il concentratore è uno strumento fondamentale nel trattamento dei pazienti COVID ricoverati.

L’OMS ha valutato le tecnologie innovative negli ultimi 10 anni, alcuni dei prodotti selezionati stanno ora affrontando problemi di salute prioritari in contesti con poche risorse. Un esempio critico è un’applicazione per smartphone che consente all’utente di registrare istantaneamente misurazioni accurate della pressione sanguigna. Secondo un rapporto pubblicato dall’OMS la scorsa settimana, il numero di adulti di età compresa tra 30 e 79 anni con ipertensione è aumentato da 650 milioni a 1,28 miliardi negli ultimi trent’anni e quasi la metà di queste persone non sa di avere l’ipertensione.

Gli smartphone sono ampiamente disponibili, anche nelle aree più remote o in ambienti con poche risorse. La piattaforma basata su software trasforma gli smartphone esistenti in un dispositivo medico in grado di misurare con precisione la pressione sanguigna, senza la necessità di aggiungere altri dispositivi o accessori. L’altro vantaggio dell’app è che anche in assenza di un operatore sanitario qualificato, i pazienti possono eseguire l’autotest e gestire meglio la pressione sanguigna.

Il compendio fornisce una valutazione completa delle tecnologie, effettuata da un gruppo di esperti internazionali che lavorano con i team tecnici dell’OMS, sulla base di: conformità alle specifiche dell’OMS in materia di prestazioni, qualità e sicurezza; idoneità in contesti con risorse limitate; convenienza; facilità d’uso; e lo stato di approvazione normativa. Queste informazioni sono fondamentali per aiutare i governi, le organizzazioni non governative ei finanziatori a decidere quali prodotti acquistare.

Le conclusioni sull’idoneità di ciascuna tecnologia vengono comunicate attraverso un semplice sistema di punteggio semaforico, indicando se il prodotto è consigliato (per un utilizzo senza limitazioni note); consigliato con cautela (potrebbero essere state individuate limitazioni relative alla manutenzione e alla necessità di personale qualificato); o sconsigliato (inappropriato, pericoloso o inaccessibile).

pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *