Now Reading
In che modo Netflix sta potenziando i futuri showrunner di tutto il mondo.

In che modo Netflix sta potenziando i futuri showrunner di tutto il mondo.

Avatar

Ad Amsterdam l’ultimo workshop per fare crescere gli scrittori di serie tv del futuro.

La redazione.

Sud Africa. Italia. Turchia. Germania. Francia. Egitto. Undici scrittori di sei paesi si sono riuniti ad Amsterdam a novembre per il primo Workshop creativo di Showrunner.

Per due giorni e mezzo, questi scrittori hanno partecipato a una serie di sessioni coinvolgenti che hanno riguardato l’intero arco del processo creativo, dalla scrivania dello scrittore alla post produzione.

Il seminario si è aperto con una cena ospitata da Kelly Luegenbiehl, vice presidente degli originali Netflix internazionali, durante la quale la Luegenbiehl ha incoraggiato gli scrittori presenti di implementare le loro visioni creative.

Il primo giorno, gli scrittori hanno partecipato ad una sessione introduttiva su cosa significhi essere uno showrunner. Questa sessione ha riguardato tutto, dalle migliori strategie per lo staff che lavora con lo scrittore a tutta la filiera produttiva, in particolare la gestione dei flussi di informazione da e verso i creativi. Gli autori hanno anche lavrato con i dirigenti creativi di Netflix per discutere specificamente il processo creativo della compagnia.

Il secondo giorno è iniziato con gli showrunner più affermati quali Jason George (Narcos di Netflix) e Rina Mimoun (Everwood) che hanno condotto una esercitazione sul campo in cui gli sceneggiatori dovevano creare un progetto pilota di un’intera stagione di sei episodi. A ciò è seguita una discussione guidata da M-K Kennedy, del team di produzione di Netflix, che ha guidato la classe durante le fasi di pre-produzione e primi shooting. Kennedy è stato in grado di offrire preziose informazioni su cosa significhi stare sul set per uno sceneggiatore poiché molti dei partecipanti non vi erano mai stati.

Fila superiore: Portia Gumede (Sudafrica), Nicole Norwood, direttrice degli originali internazionali di Netflix, Hamid Hlioua (Francia), Hatem ElKashef (Egitto), Mert Baykal (Turchia), Eileen Gibson Funke (consulente), il direttore creativo del talento Netflix Christopher Mack e Atasay Koç (Turchia).

Fila inferiore: Evren Sit (Turchia), Nicola Guaglianone (Italia), Eleonora Trucchi (Italia), Frédéric Garcia (Francia), Shady Abdul Latif (Egitto), Niko Schulz-Dornburg (Germania)

Leo de Wolff e Gillian Mackie, rispettivamente dei dipartimenti Post e VFX di Netflix, hanno quindi guidato gli scrittori nelle fasi finali della consegna di una serie, tra cui editing, colore e VFX. Quindi Larry Tanz, vicepresidente degli originali internazionali Netflix, ha parlato con gli scrittori del servizio Netflix.

See Also

Il seminario di Amsterdam è stato organizzato nel momento in cui Netflix si sta espandendo, a livello di contenuti, proprio nei paesi di origine degli scrittori ospitati. Tutti gli scrittori invitati a partecipare avevano precedenti crediti per la scrittura sulla serie originale di Netflix, inclusi titoli come Baby e Suburra: Blood on Rome in Italia, The Gift in Turchia e due serie dalla Francia: la recente uscita Mortel e The Eddy.

Sono grato agli showrunner di Amsterdam per avermi ricordato che la scrittura è un processo che non finisce mai fino a quando il lavoro non viene visualizzato sullo schermo“, ha detto il partecipante al workshop Evren Sit. Originario della Turchia. Sit ha lavorato alla produzione originale turca The Gift, presentata in anteprima mondiale il 27 dicembre. “Ora mi sento molto più motivato e preparato”.

Mentre il workshop è stato il primo del suo genere per Netflix, la società ha già dimostrato molte volte il proprio impegno nel sostenere gli showrunner provenienti da tutto il mondo. House of Flowers è del nuovo arrivato Manolo Caro del Messico. Sex Education è la prima serie della scrittrice britannica Laurie Nunn. I co-creatori di Fauda Lior Raz e Avi Issacharoff, entrambi israeliani, stanno anche lavorando a una seconda serie per Netflix, così come l’attrice e scrittrice britannica Charlie Covell, di The End of the F *** ing World. Il team tedesco composto da Baran bo Odar e Jantje Friese, marito e moglie, i co-creatori di Dark, hanno firmato un accordo globale con Netflix nel 2018.

Mentre continuiamo a far crescere la nostra il numero dei contenuti originali, è sempre più importante coltivare e potenziare nuove voci nei mercati emergenti“, ha affermato Nicole Norwood, direttrice degli originali internazionali Netflix in Italia. “Riteniamo che questo programma darà agli scrittori la base per iniziare la loro carriera da showrunning e aiutarli ad affinare queste abilità in modo che possano poi trasmetterle alle future generazioni di scrittori “.

What's Your Reaction?
Contento
0
Emozionato
0
Innamorato
1
Non sono sicuro
0
Sciocco
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2019 Digitude.it - Iscrizione registro Tribunale di Roma n.131 del 10/10/2019
Anno III N°1 Gennaio 2021

Direzione Redazione Via Saronno 65 00188 Roma

Tel 06297174 | 3318967481 | 3391586440
redazione@digitude.itgiovanni.pugliese@digitude.itinfo@digitude.it
advertising@digitude.it - sviluppo@digitude.it

Scroll To Top