Now Reading
La guerra dei pick-up elettrici è già iniziata.

La guerra dei pick-up elettrici è già iniziata.

Avatar

Ancor prima che Tesla rivelasse la Cybertruck lo scorso novembre, altre società – sia start-up che case automobilistiche quotate – avevano annunciato piani di sviluppo per i propri pickup elettrici.

La redazione.

La maggior parte dei pickup elettrici di nuova realizzazione hanno un aspetto molto meno stravagante del Cybertruck ultraprismatico da 40.000 dollari di Tesla con i suoi finestrini a prova di proiettile e la carrozzeria  a prova di ammaccatura. Tuttavia, vantano prestazioni sorprendenti che, in molti casi, superano di gran lunga anche i fuoristrada a benzina e diesel.

Ford, ad esempio, ha realizzato un concept,  l’F-150, alimentato a batteria – a bassa velocità e per una distanza relativamente breve. Ford ha dichiarato che il pickup elettrico “risulta essere molto performante anche a pieno carico“, ma non ancora detto quando sarà in vendita.

General Motors ha lanciato il suo pickup elettrico, l’Hummer GMC, con uno spot milionario durante l’ultimo superbowl. In Gm dicono che sarà un veicolo di “nicchia”, destinato ad essere venduto su ordinazione. Dovrebbe essere commercializzato a partire dal 2022. È un ritorno sorprendentemente ecologico per  Hummer che storicamente aveva un consumo di carburante elevato e la cui  reputazione era legata proprio ala sua “inefficienza” in termini di consumi. Hummer oggi potrebbe addirittura essere rivalutato proprio dagli ambientalisti, i più grandi critici del vecchio Hummer. Le caratteristiche estetiche del fuoristrada rimarranno: il nuovo pickup sarà probabilmente robusto e dall’aspetto aggressivo come l’originale.

Rivian sarà il primo veicolo completamente elettrico Lincoln, sebbene Ford abbia già presentato due versioni ibride plug-in dei suoi SUV Aviator e Corsair. Gli ibridi plug-in hanno motori a benzina, ma funzionano come veicoli completamente elettrici per distanze brevi. Il veicolo completamente elettrico sarà progettato sulla cosiddetta piattaforma “skateboard” di Rivian – una struttura di base con le batterie collocate su un ampio piano. Rivian produrrà le piattaforme di skateboard per Lincoln nella sua fabbrica di Normal, nell’Illinois, ha detto una portavoce di Rivian. Ad aprile, Ford ha annunciato un investimento di $ 500 milioni in Rivian. Nell’ambito di tale investimento, ha affermato che avrebbe progettato e prodotto almeno un veicolo elettrico in collaborazione con la startup.

See Also

Bollinger Motors, un’altra startup, sta creando il pickup elettrico B2. Il veicolo è caratterizzato, oltre dall’elettrificazione, anche dai comodi vani di carico anteriori e posteriori. Bollinger, fondata nel 2014 a New York, ha progettato il suo mezzo come se non avesse impiegato un car designer. L’interno è privo di rifiniture, il volante sembra uscito da un camion degli anni ‘60 invece di uno che dovrebbe essere messo in vendita l’anno prossimo. Non ci sono airbag poiché, per quanto riguarda i requisiti di sicurezza, B2 è omologato come un veicolo commerciale e non un veicolo per trasporto passeggeri. Il costo del B2, poi,è esorbitante, con prezzi che partono da 125.000 dollari- più del doppio rispetto ad alcuni di questi altri pickup elettrici.

Lordstown Motors, la società che sta rilevando l’ex stabilimento di assemblaggio GM a Lordstown, nell’Ohio, ha progettato il suo mezzo senza alcun motore alloggiato all’interno della carrozzeria. I quattro motori elettrici installati sulla Lordstown Endurance saranno all’interno delle ruote. È un’idea che è stata già testata da altre case automobilistiche ma raramente implementata in un veicolo destinato alla produzione. Oltre a lasciare più spazio nel corpo del veicolo, questa idea riduce anche il numero totale di parti mobili, secondo Lordstown. La società prevede di iniziare a produrre il pickup entro la fine dell’anno ad un prezzo iniziale di circa 52.000 dollari.

Il più recente pickup elettrico è prodotto dalla società Nikola, un’azienda che produce veicoli semi alimentati a idrogeno e che ha annunciato i suoi piani di sviluppo verso l’elettrico per il suo pickup Badger. Nikola afferma che il Badger avrà un’autonomia totale di 1200 chilometri, di cui comprese 600 km da forniti dalle batterie agli ioni di litio e altri 600 km da una cella a combustibile a idrogeno. Le celle a combustibile a idrogeno combinano idrogeno gassoso, immagazzinato in serbatoi di bordo, con ossigeno dall’aria per creare acqua ed elettricità. Nikola sta inoltre progettando di costruire una rete di stazioni di rifornimento di idrogeno. Il Badger sarà prodotto in partnership con una casa automobilistica di cui non viene ancora rivelato il nome. L’accordo dovrebbe essere annunciato presto.

pubblicità
What's Your Reaction?
Contento
0
Emozionato
0
Innamorato
0
Non sono sicuro
0
Sciocco
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2019 Digitude.it - Iscrizione registro Tribunale di Roma n.131 del 10/10/2019
Anno III N°1 Gennaio 2021 P.IVA 15990471003

Direzione Redazione Via Saronno 65 00188 Roma

Tel 06297174 | 3318967481 | 3391586440
redazione@digitude.itgiovanni.pugliese@digitude.itinfo@digitude.it
advertising@digitude.it - sviluppo@digitude.it

Scroll To Top