Now Reading
L’Innovation Technology per la sicurezza degli automobilisti.

L’Innovation Technology per la sicurezza degli automobilisti.


Notice: Undefined property: stdClass::$error in /var/www/vhosts/digitude.it/httpdocs/wp-content/themes/theissue/inc/misc.php on line 71

Con Nuovo Renault ESPACE si affronta la strada con ancora maggiore serenità.

La redazione

Grazie all’introduzione dei fari adattivi LED MATRIX VISION e di nuovi dispositivi di assistenza alla guida come l’Highway and Traffic Jam Companion, funzione di guida autonoma di livello 2, Nuovo Renault Espace ha aggiunto valore tecnologico alla già collaudata sicurezza attiva e passiva.

2019 – Nouveau Renault ESPACE
  • Fari adattivi LED MATRIX VISION

Prima assoluta nella gamma Renault, Nuovo ESPACE adotta la tecnologia LED MATRIX VISION. Questi fari adattivi smart incrementano la sicurezza con migliori performance a livello di illuminazione rispetto ai fari LED tradizionali e danno maggiore tranquillità con una guida con proiettori che non abbagliano gli altri veicoli grazie al costante adattamento del fascio luminoso a seconda del traffico e degli altri utenti della strada.

Nei singoli gruppi ottici sono composti da segmenti LED verticali che si accendono e si spengono automaticamente e in modo indipendente a seconda delle situazioni. La telecamera frontale rileva i veicoli che sopraggiungono dalla corsia opposta a una distanza di 550 metri e quelli che si seguono a una distanza di 350 metri. A seconda della loro posizione, il sistema indirizza i singoli segmenti LED in modo da creare zone d’ombra e ridurre l’intensità dell’illuminazione per evitare di abbagliare gli  

occupanti dei veicoli che si seguono o che sopraggiungono dalla corsia opposta nonché per evitare i riflessi dei cartelli stradali. I gruppi ottici si adattano anche durante i sorpassi. Garantiscono tuttavia la massima illuminazione del resto della strada per offrire una visibilità ottimale.

I fari LED MATRIX VISION di Nuovo ESPACE, connessi al sistema MULTI-SENSE, si adattano quando il veicolo è in modalità Sport per offrire la massima visibilità in caso di guida dinamica. Gli abbaglianti si attivano automaticamente con un gioco di transizione noto come “curtain effect” a partire dai 30 km/h in modalità Sport contro i 40 km/h delle altre modalità.

I proiettori LED MATRIX VISION incrementano anche la sicurezza con migliori performance rispetto ai gruppi ottici LED tradizionali: illuminazione migliorata del 50% e visibilità portata a 220 metri contro i 175 metri precedenti.

  • Dispositivi di assistenza alla guida di ultima generazione

Nuovo ESPACE arricchisce i suoi contenuti tecnologici con dispositivi di assistenza alla guida (ADAS) avanzati di ultima generazione che giungono fino alla guida autonoma di livello 2.

L’Highway and Traffic Jam Companion abbina il Cruise Control Adattivo (dotato di Stop & Go) con il dispositivo di assistenza al mantenimento della corsia che funziona persino in curva. Questo sistema regola la velocità dell’auto da 0 a 160 km/h e mantiene le distanze di sicurezza con i veicoli che precedono. Permette di fermarsi e ripartire automaticamente nel giro di 3 secondi senza intervento del conducente. L’Highway and Traffic Jam Companion (guida autonoma di livello 2) introduce un significativo aumento del comfort di guida, in particolare per i lunghi viaggi in autostrada, esigendo il mantenimento delle mani sul volante e dello sguardo sulla strada.

L’Easy Park Assist consente di effettuare manovre di parcheggio completamente automatiche: il conducente si limita ad innestare la marcia e dare un primo impulso, poi non ha più bisogno di gestire né volante né accelerazioni né frenate. Questa tecnologia funziona per i parcheggi paralleli, perpendicolari e a spina di pesce.

See Also

Il rilevamento attivo dei veicoli in arrivo segnala al conducente i veicoli che passano nella sua traiettoria uscendo da un parcheggio. I radar a 180° sono talmente efficienti da rilevare la presenza di veicoli e far partire un allarme sonoro associato all’immagine della telecamera di retromarcia.

La frenata di emergenza attiva AEBS ormai è affiancata da un sistema di riconoscimento dei pedoni.

Il dispositivo di allerta di superamento della linea di carreggiata (Lane Departure Warning), che fa vibrare il volante per avvertire il conducente, è completato dal sistema di assistenza al mantenimento

della corsia (Lane Keeping Assist), che effettua una correzione della direzione per riportare il veicolo in carreggiata.

Il sistema di rilevamento della stanchezza del conducente riconosce i segni di stanchezza del conducente a partire dai movimenti del volante e gli invia un segnale sonoro e visivo per invitarlo a fare una sosta.

Il sensore angolo morto si avvale ora di due radar situati alle estremità posteriori dell’auto. Questa tecnologia, più efficace dei sensori, consente di rilevare con maggiore precisione i veicoli vicini, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche.

pubblicità
What's Your Reaction?
Contento
0
Emozionato
0
Innamorato
0
Non sono sicuro
0
Sciocco
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2019 Digitude.it - Iscrizione registro Tribunale di Roma n.131 del 10/10/2019
Anno III N°7 Luglio 2021 P.IVA 15990471003

Direzione Redazione Via Saronno 65 00188 Roma

Tel 06297174 | 3318967481 | 3391586440
redazione@digitude.itgiovanni.pugliese@digitude.itinfo@digitude.it
advertising@digitude.it - sviluppo@digitude.it

Scroll To Top