Lotta alla pedo-pornografia online: un altro orco della rete rintracciato e fermato dalla Polizia Postale.

Trovato in possesso di migliaia di video pedopornografici e pedonecrofili, arrestato dalla Polizia Postale.

Redazione. (Fonte: Polizia di Stato)

Nell’ambito di una complessa indagine scaturita in ambito di cooperazione internazionale di polizia e coordinata dal Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni (CNCPO), gli investigatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Genova e Roma, hanno arrestato M.V., operaio specializzato romano di 49 anni, sposato con figli adulti.

L’uomo è stato trovato in possesso di un’ingente quantità di materiale pedopornografico, prodotto mediante lo sfruttamento sessuale di bambini di età compresa tra gli 0 e i 10 anni, circa 20.000 video, di natura particolarmente cruenta, alcuni addirittura di pedo-necrofilia.

Le indagini hanno inoltre evidenziato che l’arrestato attraverso una spycam, una piccola videocamera facilmente occultabile, era solito filmare a loro insaputa i bambini che incontrava nei centri commerciali o in altri luoghi pubblici.

Continua l’attività di contrasto alla pornografia minorile online da parte della Polizia Postale.

pubblicità

Lascia un commento