Best of web: wool’s art.

L’artista Vanessa Barragão ha realizzato un’opera d’arte eco-compatibile lungo 2 metri. Il risultato è una incredibile miscela di forme e colori nel pieno rispetto dell’ambiente.

Redazione.

Questo è uno studio di arte tessile focalizzato su tecniche artigianali e ancestrali, utilizzando i rifiuti per creare opere d’arte, mostra l’importanza di preservare i processi fatti a mano e l’upcycling per fronteggiare i problemi dell’impatto ambientale dei rifiuti sul nostro pianeta.

Lo studio di Vanessa Barragão è stato fondato nel 2014. L’inizio di questo progetto è stato segnato dalla collezione di filati di lana sviluppata durante il suo master. Questa collezione 100% ecologica e artigianale è stata sviluppata utilizzando solo lana di pecora scartata. Da questo progetto, Vanessa ha sviluppato una nuova passione per la lana e per l’upcycling, quindi ha deciso di utilizzare questi due elementi come basi principali della sua creazione di opere d’arte, mescolando questo nuovo concetto con tutto il suo background sulle antiche tecniche tessitorie.

Dall’inizio della sua attività fino a ottobre del 2018, Vanessa era solita realizzare le sue creazioni in casa. Tuttavia, ha avvertito successivamente il bisogno cambiare il suo posto di lavoro e creare uno spazio dedicato concentrandosi solo sui suoi progetti. Il suo primo studio è stato aperto nel centro della città di Porto. Lì è stata in grado di raccogliere più avanzi di lana e avere più spazio per creare opere d’arte più grandi, come appunto il planisfero in lana riciclata.

All’inizio del 2020, il suo studio si è trasferito nel sud del Portogallo, nella città natale di Vanessa: Albufeira.

pubblicità

Lascia un commento