Netflix e UN Women lanciano una collezione speciale curata da 55 donne pioniere nel mondo dell’intrattenimento.

La collezione “Scelti da lei” celebra il potere del racconto nella Giornata Internazionale della Donna.

La redazione.

Netflix e UN Women (l’Ente delle Nazioni Unite per l’uguaglianza di genere e l’empowerment femminile) lanciano oggi “Scelti da lei” – una speciale collezione di serie, film e documentari per festeggiare la Giornata Internazionale della Donna. La collezione, che sarà disponibile su Netflix per tutto l’anno, è curata da creatrici e talenti femminili che lavorano davanti e dietro alla macchina da presa e che provengono da ogni parte del mondo, tra cui Sophia Loren, Salma Hayek, Yalitza Aparicio, Millie Bobby Brown, Laurie Nunn, Lana Condor, Petra Costa e Ava DuVernay. 

“Questa collaborazione rappresenta la volontà di affrontare la sfida di raccontare le storie delle donne e di mostrare le donne in tutta la loro diversità. È la volontà di rendere visibile l’invisibile, e di dimostrare che solo rappresentando e includendo pienamente le donne sullo schermo, dietro la macchina da presa e nelle nostre storie, la società potrà veramente fiorire”, dichiara Anita Bhatia, Deputy Executive Director di UN Women. 

Creata per la Giornata Internazionale della Donna, il cui tema ufficiale quest’anno è “I am Generation Equality: Realizing Women’s Rights” (Generazione uguaglianza: per i diritti delle donne ed un futuro di uguaglianza) la collezione celebra le storie che hanno ispirato le donne che ci ispirano. Queste serie, film e documentari – da Unbelievable, Followers, Orange is the New Black, Lionheart e Sex Education – hanno permesso di iniziare conversazioni importanti, e spesso difficili, che hanno contribuito a mettere in discussione il modo in cui vediamo il mondo. 

“Avere un mondo in cui tutti siano realmente rappresentati è la vera democrazia. E vedere se stessi realmente ci consente di immaginare infinite possibilità per noi e per gli altri”, dichiara l’attrice Laverne Cox. “Orange is the New Black è il primo progetto in cui mi sono sentita genuinamente empowered come donna, grazie alla donna al timone di questo show, Jenji Kohan, e alle molte donne registe, scrittrici, produttrici e componenti della troupe, così come alla storia che aveva al centro donne diverse in un modo mai visto prima. Questo show ha creato uno spazio e una piattaforma per me, come donna trans nera, che ha dato spazio ad altre donne trans di ogni etnia di essere realmente viste nel profondo della propria umanità.”

La collezione è disponibile all’indirizzo: Netflix.com/sceltidalei – o cercando “Scelti da lei” su Netflix. Ogni titolo della collezione riporterà la menzione speciale della persona che lo ha indicato. Inoltre, gli abbonati a Netflix avranno l’opportunità di celebrare i loro personaggi femminili preferiti della collezione scegliendo l’icona del loro profilo tra una selezione di immagini ispirate a “Scelti da lei”. “Le serie TV e i film hanno il potere di riflettere e di dare forma alla cultura popolare, ecco perché crediamo che sia così importante che sempre più persone vedano le loro vite riflesse nelle storie che vengono raccontate”, dichiara Dr. Stacy L. Smith, Fondatrice della USC Annenberg Inclusion Initiative. “La nostra ricerca ha dimostrato che l’inclusione dietro la macchina da presa porta a una maggiore inclusione sullo schermo. È incoraggiante che il 20% dei film originali Netflix dell’anno scorso abbia avuto una donna alla regia e siamo entusiaste di celebrare queste creatrici nella Giornata Internazionale della Donna. C’è ancora molto da fare per raggiungere l’uguaglianza, ma riconoscendo il talento femminile proveniente da ogni parte del mondo, speriamo che più donne si sentano incoraggiate a raccontare le loro storie, portando così questo numero a crescere sempre più.”

La partnership tra l’Ente delle Nazioni Unite per l’uguaglianza di genere e l’empowerment femminile (UN Women) e Netflix a supporto della campagna Generation Equality arriva in occasione del 25° anniversario della Dichiarazione di Pechino, riconosciuta come un’iniziativa rivoluzionaria per i diritti delle donne. Speriamo che il suo messaggio, ovvero che realizzare i diritti delle donne significa mettere le donne al centro per raggiungere l’eguaglianza di genere, si diffonda sempre di più.  

Di seguito l’elenco completo delle donne che hanno curato la collezione “Scelti da lei”: 


Alejandra Azcárate (Colombia) – Vis a vis – Il prezzo del riscatto

Alice Wu (USA) – Frances Ha

Andrea Barata Ribeiro (Brasile) – Sex Education

Anna Winger  (Germania) – Unbreakable Kimmy Schmidt

Ava Duvernay (USA) – Nelle pieghe del tempo

Barbara Lopez (Messico) – Scandal 

Beren Saat (Turchia) – Bird Box

Bruna Mascarenhas (Brasile) – Chi canterà per te?

Cecilia Suarez (Messico) – Storia di un matrimonio

Chris Nee (USA) – Orange is the New Black

Christian Serratos (USA) – Goop Lab

Cindy Bishop (Thailandia) – Chiamatemi Anna

Elena Fortes  (Messico) – Atlantique 

Esther Acebo (Spagna) – Chef’s Table: Bo Songvisava 

Fadily Camara (Francia) – Le regole del delitto perfetto

Fanny Herrero (Francia) – Je Parle Toute Seule

Fatima Abu Bakar (Malaysia) – Bebè: viaggio nel primo anno di vita

Francesca Comencini (Italia) – What Happened, Miss Simone?

Giovana Ewbank (Brasile) – La cosa più bella

Hanna Ardéhn (Svezia) – Il silenzio degli innocenti

Hazar Erguclu (Turchia) – House of Cards – Gli intrighi del potere

Hend Sabry (Egitto) – Joan Didion: il centro non reggerà

Ida Elise Broch (Norvegia) – RuPaul’s Drag Race

Janet Mock (USA) – Paris Is Burning

Joyce Cheng (Hong Kong) – Queer Eye

Juliana Vicente (Brasile) – When They See Us

Kemi Adetiba (Nigeria) – King of Boys

Kiara Advani (India) – Lust Stories

Lali Espósito (Argentina) – Notting Hill

Lana Condor (USA) – Grace and Frankie

Lauren Morelli (USA) – Julie & Julia

Laurie Nunn (Gran Bretagna) – The Keepers

Laverne Cox (USA) – Brené Brown: Trovare il coraggio

Liz Garbus (USA) – Lola Darling

Logan Browning (USA) – Someone Great

Lynn Fainchtein (Messico) – 2001: Odissea nello spazio

Marcela Benjumea (Colombia) – Dead to Me – Amiche per la morte

Mercedes Morán (Argentina) – Aquarius

Mika Ninagawa (Giappone) – Ecco l’impero dei sensi

Millie Bobby Brown (Regno Unito) – Miss Americana

Mina El Hammani (Spagna) – Cronaca di una riscossa

Mindy Kaling (USA) – Chewing Gum

Mira Lesmana (Indonesia) – ROMA

Mithila Palkar (India) – Hannah Gadsby: Nanette

Nahnatchka Khan (USA) – Young Adult

Ngô Thanh Vân  (Vietnam) – Wonder Woman

Nosipho Dumisa (Sudafrica) – Gravity 

Pathy de Jesus (Brasile) – Dion

Paulina Garcia  (Cile) – Due giorni, una notte

Petra Costa (Brasile) – Femministe: ritratti di un’epoca

Salma Hayek (Messico) – Unbelievable

Sandi Tan (Singapore) – Russian Doll

Shefali Shah (India) – Delhi Crime

Sophia Loren (Italia) – The Crown

Yalitza Aparicio (Messico) – Alla conquista del Congresso 

pubblicità

Lascia un commento