Now Reading
Per massimizzare la sicurezza, in arrivo le motociclette smart.

Per massimizzare la sicurezza, in arrivo le motociclette smart.

VTT e KTM Nordic Oy uniti per la sicurezza grazie all’Innovation Technology

La redazione

VTT e KTM Nordic Oy (KTM) hanno avviato un programma di cooperazione per dotare la motocicletta KTM di sistemi di trasmissione dati e di percezione ambientale simili a quelli dei veicoli automatizzati. I sistemi di sicurezza e i sensori del veicolo hanno lo scopo di rendere le motociclette più visibili agli altri veicoli e più sicuri nel traffico urbano.

VTT ha ricevuto il riconoscimento internazionale per lo sviluppo di veicoli automatizzati, dei sensori e dei software, impiegati soprattutto in condizioni di criticità urbana. VTT sta attualmente conducendo ricerche su oltre dieci progetti di automazione in condizione di traffico urbano ed extraurbano e progetti di comunicazione 5G e ITS-G5. Oltre alle auto e ai macchinari automatizzati (Martti, Marilyn, Pate ed eLvira), la ricerca è ora estesa anche alle due ruote (PTW).

Grazie a questi progetti, sono stati già introdotto veicoli con sensori intelligenti come radar, scanner laser e telecamere utilizzati per il riconoscimento automatico delle immagini nel traffico. Questi sensori sono utilizzati nei sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) per rilevare e identificare persone, veicoli e oggetti in movimento nelle immediate vicinanze dei veicoli. Gli errori di guida e di distrazione umana sono la principale causa di incidenti stradali; solo raramente un guasto tecnico del veicolo contribuisce alla causa di un incidente. Nei prossimi anni, i sistemi avanzati di assistenza alla guida si evolveranno verso veicoli controllati dall’intelligenza artificiale che consentono la guida automatizzata.

In questo scenario è importante considerare anche le motociclette. I sensori dei sistemi di assistenza alla guida nelle attuali autovetture, come il radar o la telecamera per il controllo della velocità di crociera, non rilevano, tanto meno identificano una motocicletta a meno che non sia in mezzo alla corsia o nella linea centrale della direzione di movimento della vettura.

Il nostro lavoro si concentra sullo sviluppo e la ricerca della percezione dell’ambiente del veicolo e dei nuovi sistemi di comunicazione che consentono ai veicoli stessi di “parlarsi”. L’obiettivo non è quello di sviluppare una motocicletta a guida autonoma. L’obiettivo è quello di rendere la motocicletta intelligente, e la nostra moto di  nome Jarno svolge un ruolo fondamentale in questo percorso di sviluppo tecnologico che ci può portare a massimizzare la sicurezza di chi guida ”, afferma il principale scienziato Aki Lumiaho del team di ricerca di RobotCar Crew della VTT.

See Also

Sistemi di assistenza alla guida per aumentare la sicurezza del motociclista.

Una parte essenziale della ricerca è lo sviluppo della trasmissione wireless di dati tra motocicli e automobili, che può essere utilizzata anche in altri veicoli più leggeri. Questa tecnologia consente lo scambio automatizzato di dati e la comunicazione tra veicoli, nonché tra veicoli e sistemi di infrastrutturali.

I veicoli di oggi come le motociclette tradizionali possono essere considerati” ignari “rispetto ai veicoli automatizzati. Non comprendono da soli le condizioni del traffico, le situazioni o gli eventi, non sono sufficientemente visibili ai sensori di altri veicoli e non comunicano con altri veicoli o sistemi infrastrutturali. Quando si guida in moto, tutti i fattori di sicurezza stradale dipendono dal motociclista, ma anche dai conducenti di altri veicoli, vale a dire i fattori umani che commettono errori anche fatali nel traffico urbano ed extraurbano ”, spiega Lumiaho.

pubblicità
What's Your Reaction?
Contento
0
Emozionato
0
Innamorato
0
Non sono sicuro
0
Sciocco
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2019 Digitude.it - Iscrizione registro Tribunale di Roma n.131 del 10/10/2019
Anno III N°7 Luglio 2021 P.IVA 15990471003

Direzione Redazione Via Saronno 65 00188 Roma

Tel 06297174 | 3318967481 | 3391586440
redazione@digitude.itgiovanni.pugliese@digitude.itinfo@digitude.it
advertising@digitude.it - sviluppo@digitude.it

Scroll To Top