Progetto IGLUNA: dove si formano gli scienziati dello spazio.

Sulle montagne svizzere si sta realizzando un progetto internazionale e multidisciplinare per lo sviluppo delle future tecnologie spaziali.

La redazione.

IGLUNA ha lo scopo di supportare l’iniziativa ESA_Lab. Il Centro spaziale svizzero è il luogo dove si realizzano i progetti e le principali attività di ingegneria dei sistemi; dove vengono istruiti gruppi di studenti provenienti da tutto il mondo e da vari ambiti ingegneristici; dove si coordinano gli eventi e si comunicano al grande pubblico i risultati delle ricerche per la sensibilizzazione e la crescita della consapevolezza degli studi spaziali.

La natura del progetto è quella di stimolare l’educazione e lo scambio tra studenti attraverso un progetto internazionale, interdisciplinare e collaborativo con lo scopo di creare tecnologie per studiare la vita in un ambiente estremo, un habitat spaziale con il controllo remoto.

IGLUNA 2020 si basa sugli insegnamenti tratti da IGLUNA 2019 e ha l’obiettivo di migliorare i suoi progetti più rilevanti basandosi sui risultati precedenti, includere nuovi attori con nuovi contenuti e coinvolgere le imprese. La natura multidisciplinare di questo progetto copre una gamma completa di argomenti, che vanno dall’ideazione e costruzione dell’habitat ai sistemi di supporto vitale, comunicazione e navigazione, gestione dell’alimentazione, benessere umano e scienza.

Il progetto ha avuto inizio a settembre 2019. Ogni gruppo di studenti svilupperà contributi durante due semestri accademici. I risultati verranno mostrati sul campo presso il VERKEHRSHAUS – Museo svizzero dei trasporti e sul Pilatus dal 10 al 19 luglio 2020.

pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *