Now Reading
Spazio: l’importanza dei libri.

Spazio: l’importanza dei libri.

Avatar

Adoriamo i libri di racconti spaziali. E non si può non essere d’accordo con l’autrice e blogger Emily Carney quando afferma: “Negli ultimi 60 anni di voli spaziali, la letteratura che ha raccontato le missioni spaziali ha fatto innamorare i lettori i lettori introducendo il pubblico all’argomento“.

Redazione. (Fonte: ESA)

Tuttavia”, osserva Carney, “i libri che attirano maggiormente l’interesse dei lettori riguardano spesso le persone: gli astronauti, i controllori di volo e i lavoratori. I resoconti in prima persona di un determinato periodo possono funzionare come una “macchina del tempo, avvicinando il lettore a un progetto o ad un programma spaziale“.

È vero. Quando i gli astronauti scelgono di condividere le loro esperienze nei libri, questi possono diventare un patrimonio di conoscenze inestimabile per coloro che sono interessati a conoscere la storia dello spazio.

Oltre 550 persone hanno orbitato intorno alla Terra. Circa il 10% di loro ha scritto libri e il migliore di questi non solo può informare ma anche intrattenere. Condividendo le loro esperienze di addestramento e di viaggio nello spazio, gli astronauti raccontano spesso storie personali e queste possono ispirare i lettori a seguire i propri sogni.

Questi sono i motivi principali per cui i nostri astronauti sono motivati ​​a scrivere libri. Ma oltre a condividere la conoscenza con il pubblico in generale, c’è un sottoprodotto spesso trascurato derivante dalle vendite di questi libri.

Ciò deriva dal fatto che i nostri astronauti attivi (e la stessa ESA) non ottengono alcun guadagno finanziario dai proventi dei loro libri. Eventuali royalties ricevute dall’editore devono essere donate a un ente di beneficenza scelto dall’astronauta.

Ad esempio, con il libro Diario di un’apprendista astronauta di Samantha Cristoforetti , l’editore La Nave di Teseo ha donato 65 mila euro all’UNICEF Italia. Nel 2017, il libro di grande formato intitolato Terre (s) ‘di Editions Michel Lafon con foto della Terra scattate da Thomas Pesquet durante la sua missione Proxima ha raccolto 117.000 euro per l’ente di beneficenza francese Aux Restos du Cœur.

See Also

La copertina del libro di Samantha Cristoforetti.

I tre libri di Tim Peake che lavorano con Random Penguin House, Hello, is this planet Earth ?, Ask an Astronaut   e The Astronaut Selection Test, hanno raccolto oltre 400.000 sterline per il Prince’s Trust nel Regno Unito.

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui l’ESA lavora in collaborazione con gli editori per aiutare a pubblicare le storie dei nostri astronauti nel modo più fluido possibile. E poiché amiamo i libri spaziali …

La nuova edizione del libro di Samantha Cristoforetti, Diary of Apprentice Astronaut dell’editore Allen Lane (precedentemente pubblicato in italiano come Diario di un’apprendista astronauta e in tedesco come Die lange Reise: Tagebuch einer Astronautin ), uscirà il 27 agosto per Penguin Books .

pubblicità
What's Your Reaction?
Contento
0
Emozionato
0
Innamorato
0
Non sono sicuro
0
Sciocco
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2019 Digitude.it - Iscrizione registro Tribunale di Roma n.131 del 10/10/2019
Anno III N°1 Gennaio 2021 P.IVA 15990471003

Direzione Redazione Via Saronno 65 00188 Roma

Tel 06297174 | 3318967481 | 3391586440
redazione@digitude.itgiovanni.pugliese@digitude.itinfo@digitude.it
advertising@digitude.it - sviluppo@digitude.it

Scroll To Top